Siamo diventati poesie

Ieri sera sono andato a sentire Andrea Bonomi che leggeva, invitato nella rassegna Aperitivi Letterari dello Spazio BOSS di La Spezia, accompagnato dalla chitarra di Mario De Simoni, brani tratti da Siamo diventati Brutti (quasi poesie), sua ultima pubblicazione. Sono contento che si abbiano partecipanti attenti durante queste manifestazioni culturali, perché significa ritrovare vicinanza stretta nei riguardi della poesia e di conseguenza, circa l’avvicinamento a noi che ascoltiamo – il linguaggio poetico fa anche questo. Le letture, i reading, permettono di limitare la distanza con le emozioni, se eseguiti bene e nelle circostanze adatte. L’ascolto delle parole di qualcuno possono connettere alcune immagini del nostro esistere con ciò che sta accadendo, durante il sentire, dare una possibilità di sentirci. Al di là della partita giocata in casa, Andrea Bonomi, con l’ottima atmosfera creata da Mario De Simoni e le sue chitarre, è riuscito in questa magia, l’appuntamento con il poeta e il musicista è stato davvero piacevole e, come dire, tornando a casa ho provato la sensazione di aver trascorso attimi belli. Poesia che fa pubblico risulta essere boccata d’aria di questi tempi, sapere in giro persone che setacciano parole con cura in questa polverosa vastità di informazioni, fa bene e rassicura. Leggetelo il ragazzo, gioca bene.

Andrea Bonomi, Siamo diventati Brutti (quasi poesie) - 2014

Andrea Bonomi, Siamo diventati Brutti (quasi poesie) – 2014

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in pedagogia, poesia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...